Studente all’università di Bologna, venerdì mattina Patrick è stato arrestato al Cairo. Parla Amr Abdelwahab, che lo ha conosciuto in piazza durante le proteste della primavera araba: “Abbiamo dovuto chiudere i suoi profili sui social per evitare ripercussioni su amici e familiari”

di Alice Facchini

Articolo uscito su Redattore Sociale.

BOLOGNA – Proprio oggi sarebbero dovute ricominciare le lezioni all’università, ma in classe Patrick non c’è. Tutti i compagni però parlano di lui, che in questo momento si trova rinchiuso in un carcere in Egitto, dopo aver subito interrogatori e torture. Patrick George Zaky, ricercatore egiziano e attivista per i diritti umani di 27 anni, è stato arrestato all’aeroporto del Cairo venerdì mattina con le accuse di fomentare le manifestazioni e il rovesciamento del governo, pubblicare notizie false sui social minando l’ordine pubblico, promuovere l’uso della violenza e istigare al terrorismo. Da agosto Zaky vive a Bologna, dove frequenta il master “Gemma” dell’Erasmus Mundus, in studi di genere e delle donne: era tornato in Egitto per trascorrere qualche giorno con i genitori a Mansoura, sua città natale, a 130 chilometri a nord del Cairo.

Abbiamo dovuto chiudere i profili di Patrick su Facebook e Twitter: in Egitto, quando la polizia arresta un dissidente, poi perseguita anche i suoi amici e familiari, che sono più facilmente individuabili attraverso i social”, racconta Amr Abdelwahab, che aveva conosciuto Zaky in piazza nel 2011 durante la primavera araba. I due erano grandi amici e Abdelwahab ha lanciato una petizione su Change.org per chiedere al governo egiziano il suo rilascio: in due giorni si è arrivati a quasi 10 mila firme. “Zaky lottava per i diritti di tutte le minoranze oppresse nel nostro paese. Era il coordinatore della campagna per supportare le comunità cristiane cacciate dal nord del Sinai, a causa dell’avanzata dello stato islamico, e sfollate nella città di Ismilia. E poi lottava per i diritti della comunità Lgbtq”.

Per l’articolo completo, visitare il sito Redattore Sociale.