I podcast di Redattore Sociale. Giovanni, Erica, Tobia e gli altri ragazzi con sindrome di down dell’associazione d’Idee prima della quarantena vivevano insieme a Bologna, in un appartamento dove trascorrevano la settimana di autonomia. Con il blocco dovuto alla pandemia sono tornati a casa dai loro genitori, ma per continuare a vedersi organizzano videochiamate e svolgono insieme laboratori creativi, come quello di musica e di cucina.